Semalt: cosa sono i pulsanti Buttons-for-Website e Darodar e come bloccarli?

Quando si analizza il rapporto sul traffico di Google Analytics, una delle cose da notare è la fonte del traffico apparente. A volte, alcune delle fonti possono generare una notevole quantità di traffico rispetto ad altre. Dando un'occhiata più da vicino, si può notare che il numero fa riferimento a questi due: darodar.com e buttons-for-website.com. Oltre a quelli che compaiono sui rapporti GA, c'è la possibilità che tu non abbia mai sentito parlare di questi siti prima, e sono curioso di sapere perché portano così tanto traffico.

Per riassumere, i due domini usano una tattica nota come spam referrer. Max Bell, il principale esperto di Semalt , spiega che l'idea alla base dello spam referral è che i siti possono generare molti collegamenti a un dominio da un determinato sito che desiderano promuovere. Quando i motori di ricerca eseguono la scansione dei registri, trovano questi riferimenti e li includono nei rapporti finali. L'aspetto negativo di questo è che nessuno del traffico è valido e può alterare il modo in cui si prendono le decisioni per il sito Web.

Poiché tutti i collegamenti rimandano a un determinato sito, il proprietario potrebbe essere curioso di sapere perché il sito indirizza così tanto traffico. Dopo aver fatto clic sull'URL nei rapporti GA, reindirizza al sito Web di riferimento, che si traduce quindi in una nuova visita. Per il sito di spamming, i risultati ottenuti dai proprietari ignari sono organici.

Fortunatamente, non esiste una vera minaccia sul sito Web. Come affermato in precedenza, annulla tutti i dati raccolti relativi al traffico verso il sito poiché confonde con il numero. Il risultato è un rapporto distorto che non traccia il quadro reale di ciò che accade nel sito. In genere, le frequenze di rimbalzo sono al 100% con un tempo sul sito pari a zero.

Sarebbe indispensabile bloccare i pulsanti per sito Web e darodar per ottenere un'immagine più realistica delle prestazioni del sito. La maggior parte degli articoli relativi alla risoluzione del problema descrivono l'uso della relativamente nuova funzionalità di "Filtro bot" in Google Analytics. In Visualizza impostazioni, Google ha aggiunto una semplice casella di controllo che l'utente può scegliere di selezionare o lasciare deselezionata. Dall'esperienza con questa opzione, la conclusione di questo articolo presuppone che l'opzione di filtro bot non filtra i due spammer di riferimento: darodar.com e buttons-for-website.com.

Un metodo migliore per impedire ai pulsanti per sito Web e darodar di generare traffico indesiderato consiste nell'utilizzare un filtro personalizzato. Utilizzare la seguente procedura:

1. Apri Google Analytics e fai clic sulla scheda Ammin.

2. L'opzione Visualizza che appare nella colonna di destra dovrebbe presentare un sottomenu in cui è richiesto "Crea nuova vista". Gli esperti consigliano la creazione di un filtro personalizzato in vista in modo che alla fine del processo rimanga una vista non filtrata che ha tutti i dati grezzi per fare confronti.

3. Assegna un nome al filtro.

4. Nella scheda Filtri, selezionare l'opzione + Nuovo filtro.

5. Utilizzare un nome distintivo per il nuovo filtro.

6. Il tipo di filtro deve essere personalizzato.

7. Utilizzare Referral nel campo Filtro in Escludi e immettere il nome del primo referrer (pulsanti per sito Web).

8. Salva.

9. Ripetere dal passaggio 5 per darodar.com.

mass gmail